Il giardino del samurai

CONDIVIDI SU FACEBOOK

Vicino al parco del castello di Osaka si trova uno dei posti più magici del paese del Sol Levante. Una volta residenza del signore locale Kita-no-mandokoro, il giardino  Nishinomaru è ora aperto a tutti, grande circa 4,000 metri quadri e ospita tantissime varietà di alberi e fiori, soprattutto ciliegi. Inutile dire che quando fioriscono, in primavera, si può godere di uno spettacolo davvero incredibile.

Ma anche visitarlo in altri periodi dell’anno non è da meno. In autunno, le foglie degli alberi diventano (ovviamente) brune- rossastre. Proprio per questo motivo il giardino Nishinomaru è conosciuto anche col nome di giardino Momijidani, ovvero “valle delle foglie autunnali”. In perfetto contrasto con la fioritura primaverile, sui colori del bianco e del rosa. A rendere il tutto ancor più “da cartolina” ci sono corsi d’acqua e ponti, nello stile unico della terra dei Samurai.

I giardini Nishinomaru non sono certamente gli unici del genere in Giappone, ma sono senza dubbio tra i più amati e visitati visto che si trovano vicino ad uno dei castelli più belli del paese. Senza dimenticare che vicino ci sono anche altre strutture tipicamente giapponesi, i grattacieli. Le foto sono quindi la testimonianza di come modernità e tradizione possano convivere tranquillamente, in piena armonia.

I giardini sono aperti tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 9 alle 17. Ma in primavera, durante la fioritura dei ciliegi è possibile passeggiare con la testa all’insù sino alle 20. Se siete ad Osaka, e non sapete dove andare… Ora lo sapete!

 

di Redazione