Le migliori app per organizzare una vacanza a tema food!

CONDIVIDI SU FACEBOOK

Organizzare una vacanza non è sempre facile, soprattutto quando si vuole pianificare un viaggio diverso dal solito, magari all’insegna dell’enogastronomia. Oggi però esistono alcune app che possono aiutarci nelle scelte: vediamo le migliori!

Per conoscere a fondo un luogo non basta visitarne i monumenti o percorrerne le strade. Certe città bisogna calarsi totalmente nella loro realtà, viverle anche attraverso la tavola. In questo contesto la tecnologia diventa un’alleata essenziale nell’organizzazione di una vacanza a tema food.

TheFork, per esempio, è una app per iOs e Android che permette di prenotare 40.000 ristoranti in 11 Paesi, di cui 8.000 solo in Italia. Grazie a essa, gli utenti possono facilmente selezionare un ristorante in base alla localizzazione, al tipo di cucina e al prezzo medio, controllare la disponibilità in tempo reale e, una volta deciso, prenotare all’istante.

Chi vuole invece qualcosa di più specifico, magari imparare a preparare le tapas a Barcellona o fare un walking tour dedicato alla pizza in Italia, allora deve rivolgersi a Viator, un’applicazione che consente di prenotare 2.300 tour gastronomici. A proposito del nostro Paese, esiste una app tutta italiana, SnapFood, che recensisce i singoli piatti che arrivano in tavola attraverso le foto scattate dagli utenti. Comodo per chi magari vuole assaggiare un piatto tipico e vuole sapere subito dove lo cucinano meglio.

Con EatWith, presente in 200 città, è invece possibile gustare una parrilla argentina in un cortile di Buenos Aires o un’aragosta su una spiaggia del Maine cucinate direttamente da ospiti locali che si mettono ai fornelli per organizzare una cena tipica ai turisti che li contattano. Basta scegliere la città, la cucina desiderata, la data, la soglia di prezzo e prenotare una cena, un pranzo o un pic nic a casa di persone che saranno ben liete di ospitare e cucinare per i turisti. Tra le altre app simili segnaliamo Cookening in Francia,  PlateCulture nel sud est asiatico e EatFeastly, negli USA.

In alternativa ci sono AirBnb Trips, che garantisce esperienze con guide locali in una dozzina di città, da Los Angeles a Nairobi, Città del Capo, Tokyo e Seul, e Local Freddie, che si focalizza però solo su Londra. Tramite questa app per iOS e Android si possono pianificare itinerari di viaggio personalizzati nella città britannica con oltre 100 guide locali pronti a far scoprire all’ospite tutto il buono della tradizione gastronomica di un luogo.

di Massimo Reina