Hotel o appartamento? KAYAK svela la soluzione migliore per risparmiare nelle destinazioni più popolari tra gli italiani

CONDIVIDI SU FACEBOOK

Pianificare le vacanze significa anche trovare il giusto equilibrio tra costi e comodità, ma non sempre è così semplice. Le case vacanze sono spesso più economiche e spaziose, mentre gli hotel garantiscono maggiori servizi. Quindi, come districarsi nella scelta?

Il motore di ricerca viaggi KAYAK.it ha analizzato i propri dati per scoprire i costi effettivi per metro quadrato di hotel a 3 e 4 stelle, confrontandoli con quelli di case vacanze nelle destinazioni preferite dagli italiani. Si scopre così che Copenaghen e Londra sono le città europee più costose in base al prezzo medio per metro quadrato di hotel a 3 e 4 stelle, mentre le più economiche sarebbero Lisbona, Praga e Budapest.

Budapest e Praga salgono sul podio delle città più economiche anche per le case vacanze (rispettivamente con un prezzo medio di 1,42 € e 1,61 € al metro quadrato), subito seguite da Lisbona, dove un appartamento si paga in media 1,94 € per metro quadrato.

New York e San Francisco le destinazioni extra-europee più costose per una camera d’albergo, con oltre 200 € a notte, mentre Dubai si trova nella top 3 delle destinazioni che offrono camere di hotel più economiche con una media di soli 91 € e una metratura quasi doppia rispetto alle stanze d’albergo della Grande Mela. Le altre destinazioni vantaggiose sono Bangkok e Ubud, con tariffe medie a camera rispettivamente di 46 € e 75 €.

Bangkok è la meta che offre gli appartamenti più economici per metro quadrato, solo 0,90 € per alloggi in media di circa 39 mq, mentre Miami, a un costo di poco superiore alle destinazioni più economiche, ovvero 1,85 € per metro quadro, arriva a proporre in media 98 mq. Meglio un appartamento piuttosto che una camera di hotel anche a Tokyo: la scelta consente infatti di risparmiare fino al 32%.

Per tutti i dettagli potete visitare la pagina www.kayak.it

di Massimo Reina