Milazzo borgo millenario

CONDIVIDI SU FACEBOOK

Tra i comuni iscritti al circuito dei Borghi più Belli d’Italia c’è Milazzo, una meravigliosa cittadina dalla storia millenaria in provincia di Messina.

Numerose sono le testimonianze e i simboli della storia secolare della città, abita già dal 4.000 a.C. (età neolitica), come il Castello, i quartieri medievali, il borgo antico e la cittadella fortificata, completata durante il periodo arabo ma operativa già dai tempi dei greci, che avevano fatto di Milazzo una vivacissima acropoli.

Milazzo è di fatto composta da due quartieri ben distinti: la cittadella, protetta ancora oggi da imponenti mura aragonesi, e la città bassa, che si sviluppa intorno al porto.

All’interno della parte fortificata, nel punto più alto, sorge il Castello di Federico II, dove spicca un torrione normanno. Nella parte piana del quartiere affaccia invece l’antico Duomo, uno dei pochi esempi di architettura barocca siciliana seicentesca.

Scendendo dalla cittadella verso il porto, attraverso strade ripide e scalinate in pietra esposta, si attraversa la borgata, che affascina con le sue architetture seicentesche e le case accatastate.

Subito dopo, la città bassa: qui, sul lungomare di Garibaldi, tra barche colorate e il mare cristallino del Golfo di Milazzo, si trovano la Chiesa di San Giacomo Apostolo, edificata nel 1432, e altre pregevoli costruzioni sacre.

Imprescindibile poi una visita a Capo Milazzo, col quale si conclude a ovest il Golfo di Milazzo, che offre diversi percorsi che conducono in luoghi particolari, dov’è anche possibile ammirare panorami mozzafiato, come per esempio alla baia di Tono, dove si trovava un’antica tonnara.

Prendendo una stradina nella parte alta della scogliera, si può invece raggiungere una scalinata che scende al santuario rupestre di San Antonio da Padova, mentre proseguendo oltre, lungo un sentiero immerso tra fichi d’india, ulivi e location suggestive, a un vecchio faro.

Milazzo è anche il punto di partenza ideale per visitare un territorio ricchissimo di storia, tradizione e natura. Dalle Isole Eolie al Parco dei Nebrodi, passando per La piscina di Venere fino a Tindari, per il viaggiatore in cerca di avventura, e nuovi percorsi culturali e naturalistici, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

di Massimo Reina