Il pulpito di roccia

CONDIVIDI SU FACEBOOK

Il Pulpito di Roccia è la meta numero uno in Norvegia per chi non soffre di vertigini, protagonista di miliardi di foto. Si tratta di una falesia di granito alta ben 604 metri a strapiombo sul Lysefjord e che si affaccia dinanzi al Kjeragbolten, il “bullone” di roccia incastrato tra due montagne, altro celeberrimo hotspot fotografico per turisti che non temono l’altezza. 

Non ci sono elicotteri che possono portarci sul belvedere più bello di Norvegia, bisogna guadagnarselo un panorama del genere, percorrendo un sentiero che non possiamo certamente definire una semplice passeggiata domenicale, forte di un dislivello di trecentosettanta metri.

Sono circa quattro chilometri piuttosto difficoltosi composti da diverse passerelle, scampagnate in mezzo ai sassi e ponti sospesi. Mai fatica fu più ben accetta comunque visto il premio che ci si parerà davanti dopo circa quattro ore di buon passo.

Il periodo migliore per poter visitare questa grande terrazza naturale è quello che va da primavera ad autunno inoltrato, grosso modo da Aprile fino ad Ottobre,  poi il vento e le basse temperature, mai comunque troppo fredde, riescono a mettere un freno anche agli escursionisti più navigati, senza dimenticare ovviamente le poche ore di sole in inverno.

 

 

 

 

di Redazione