Lovere: il borgo sul Lago d’Iseo

CONDIVIDI SU FACEBOOK

Più che un paese, Lovere è un piccolo gioiellino che affaccia sul lago. Questo piccolo comune lombardo in provincia di Bergamo, collocato sulla sponda occidentale del Lago d’Iseo, è infatti immerso in un paesaggio che sembra disposto quasi artificialmente da un’artista della fotografia, deciso a ritrarre un’ambiente suggestivo.

Lovere non è però solo paesaggi naturali: anche dal punto di vista  architettonico è in grado di offrire una serie di edifici storici di grande fascino, molti dei quali circondano quello che è il cuore del borgo, cioè a dire piazza Vittorio Emanuele II. Tra i più illustri ci sono il
palazzo podestarile in cui risiedeva il podestà, la torre civica e la torre Alghisi, appartenuta a una nobile famiglia del paese e risalente al Medioevo.

Meritevole di attenzione è anche il Castelliere, un sito archeologico alle pendici del monte Cala dove si trovano i resti di una imponente struttura fortificata, presumibilmente militare, eretta tra il V e il III secolo in una posizione strategica dalla quale domina il circondario. Infine, in ambito religioso, particolarmente importante è la Basilica di Santa Maria, in località Valvendra, realizzata nel XV secolo in stile gotico ma poi modificata in appresso sino ad assumere delle linee rinascimentali.

di Massimo Reina