Frontino uno dei borghi più belli d’Italia

CONDIVIDI SU FACEBOOK

Frontino fa parte del club dei Borghi più Belli d’Italia. Sorge su uno sperone che domina la suggestiva valle del Mutino, a una quota di 500 metri sul livello del mare verso i Sassi Simone e Simoncello, in un territorio che si estende lungo l’appennino tosco-romagnolo.

Storia, arte, panorami stupendi e la cordialità della gente fanno da cornice a questo accoglienteborgo antico che fa parte dell’area di Montefeltro, con le strade e le piazze lastricate di pietra a vista, le case a schiera con fiori e piante che ne decorano le facciate e i fianchi. Guardandolo si fa fatica a credere che questo, un tempo, è stato luogo di assedi, battaglie, conquiste. A ricordarlo restano le torri e la possente cinta muraria del castello.

Altri edifici storici di particolare rilevanza artistico-culturale sono il Palazzo Malatesta, con i suoi splendidi scantinati a volte a crociera collegati da una strada sotterranea con un’uscita fuori dalle mura di cinta e, un tempo, col Mulino di Pontevecchio, difeso anch’esso da un’alta torre, che proprio da sottoterra riforniva di farina e pane gli abitanti del palazzo. E poi la monumentale Fontana, scultura d’acqua di Franco Assetto, dedicata al Maestro Elementare.

Per quanto riguarda i monumenti architettonici di tipo sacro, si segnalano il Convento di Montefiorentino, che per tradizione risale al suo fondatore San Francesco (1213), uno dei Conventi più grandi delle Marche ubicato su un poggio ameno e suggestivo, circondato dal verde.

C’è poi il Monastero di San Girolamo, eretto nel 1500 da Don Ghisello per concessione del Vescovo di Montefeltro Luca Melini, e anche con il successivo sostegno dei Duchi di Urbino.

di Massimo Reina