Malta l’Europa nel cuore del Mediterraneo

CONDIVIDI SU FACEBOOK

Malta è da tutti conosciuta come uno dei luoghi vacanzieri per eccellenza, dalle bellissime spiagge e che non ha nulla da invidiare alla movida spagnola o italiana, presa d’assalto com’è da migliaia di ragazzi ogni estate. Ma non ci sono solo discoteche e bar sulla spiaggia.  La Valletta, capitale dell’isola, dopo esser stata nominata capitale europea della cultura 2018, è in piena trasformazione,  in un perfetto mix tra la sua storia millenaria e la modernità più alla moda.

Subito dopo l’annuncio sono iniziati lavori importanti. Le vecchie case barocche del quartiere del porto stanno subendo un processo di riqualificazione importante, diventando piccoli negozi o hotel boutique molto richiesti. Il Parlamento e la quinta porta della città hanno subito le amorevoli cure del nostro archi star Renzo Piano: due progetti ultra moderni che hanno ricevuto tante critiche quanti applausi. E anche la strada principale, Strait Street sta cambiando il suo volto grazie al lavoro dell’architetto maltese Chris Briffa.

Ma senza dubbio è il MUŻA la “grande opera” più importante della capitale europea della cultura 2018. Il nuovo museo di arte verrà ospitato nel Auberge d’Italie, sede storica cinquecentesca dei Cavalieri Ospitalieri. Non sarà aperto prima del 2018 ovviamente, ma la sua pagina Facebook ci mostra come i lavori siano in grande fermento.

Malta sta quindi cambiando radicalmente pelle: oggi è ancora possibile sedersi in un piccolo ristorante a conduzione familiare, ma vedrete che tra un paio d’anni sarà meglio prenotare con qualche giorno d’anticipo, tanto per stare sul sicuro.

 

di Redazione