5 meraviglie che puoi vedere in Perù

CONDIVIDI SU FACEBOOK

Con diecimila anni di storia e i lasciti del favoloso impero Inca, il Perù è un paese pieno di cose da vedere, dalle testimonianze archeologiche ai resti di civiltà millenarie. Ecco 5 meraviglie che non dovrai assolutamente perderti quando visiterai il Perù.

1 Machu Picchu

Cuore della cultura Inca, Machu Picchu era l’antica città che si trova in cima alla montagna, ritenuta oggi una delle sette meraviglie del mondo. Machu Picchu, abbandonata degli Inca  a causa della conquista spagnola, venne riportata alla luce nel 1911 dall’antropologo americano Hiram Bingham. L’area edificata di Machu Picchu è di 530 metri di lunghezza per 200 di larghezza con oltre 170 livelli. Il complesso si divide in due grandi zone: quella agricola, a sud,  con l’insieme delle terrazze per la coltivazione e la zona urbana, che è quella dove vivevano gli abitanti e dove si svilupparono le principali attività civili e religiose.  Nella zona urbana possiamo vedere la Plaza Alargada costruita su terrazze e differenti livelli,  il Tempio Osservatorio del Sol e la Residenza reale, la più grande ed è il primo ingresso della città.

2 Convento de San Francisco Ossuary

Il monastero di San Francisco è una chiesa del XVII secolo, in stile barocco spagnolo, che si trova nel centro storico di Lima. Il complesso è molto grande ed è costituito dal convento, un tempio e due chiese separate. Ma ciò che è davvero impressionante di questo edificio è la necropoli sotterranea, dove sarebbero stati seppelliti circa 75.000 cadaveri, i cui resti sono ancora oggi visibili. Il complesso è aperto alle visite guidate tutti i giorni, dal mattino fino al tardo pomeriggio.

3 Rainbow Mountain

Un’altra meraviglia da non perdere del Perù è la Rainbow Mountain, che si presenta in tutta la sua magnificenza solo una volta arrivati in cima. Qui, sedimenti di pietre e minerali di diversi colori hanno creato uno degli spettacoli naturali più belli al mondo: una montagna di sette colori diversi che si alternano tra di loro.

4 Cahuachi

Cahuachi era una uno dei centri cerimoniali più importanti e più grandi di Nazca in Perù. E’ stato l’archeologo italiano Giuseppe Orefici, insieme alla sua squadra, ad effettuare gli scavi sul sito per decenni. Fino ad ora sono stati scoperti una trentina di costruzioni all’interno della muraglia come ad esempio la Grande Piramide – il centro del culto cerimoniale – che ha 100 metri di lato e 28 di altezza ed è costituita da 7 livelli a scaloni. Possiamo vedere poi il Tempio Scalonato, di cui si è scoperto un muro con iscrizioni e fregi e 40 monticelli con costruzioni in adobe (un impasto di argilla, sabbia e paglia essiccata).

5 Q’eswachaka Rope Bridge

Si tratta dell’unico esempio rimasto dei ponti Inca fatti a mano, con cui questa popolazione si spostava. Realizzato con la corda intrecciata, il ponte è sospeso sul fiume in corsa lungo il canyon. Erano le  donne Inca che intrecciavano le corde più sottili, che venivano poi messe insieme dagli uomini per creare le cordi più grandi, creando così un supporto molto resistente,  alla pari di un ponte moderno sospeso in acciaio.

 

di Marianna Feo