Che valigia faresti se dovessi andare nello spazio? Ce lo svela l’astronauta Tim Peake

CONDIVIDI SU FACEBOOK

Tim Peake è un astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea e in un’intervista al New York Times ha svelato cosa porta con sè durante le sue spedizioni nello spazio. La prima cosa interessante è che la valigia di un astronauta è praticamente semi vuota, perchè non hanno bisogno di portare con sè i vestiti nè il beauty; tutto ciò viene già fornito a bordo della stazione spaziale.

I vestiti sono scelti in anticip, per procurare la taglia giusta, e anche i saponi, schiuma da barba e dentifricio, che vengono forniti  in base alle preferenze dell’astronauta. Le restrizioni sulle cose da portare a bordo della nave spaziale sono peggiori di quelle imposte da una compagnia compagnia aerea.

Il peso massimo della valigia che un astronauta può portare con sè nello spazio è di circa 1,5 chilogrammi compresa una piccola borsa, poco più grande di una scatola di scarpe, dove mettere gli oggetti personali. Il tutto deve essere consegnato in anticipo alla stazione spaziale.

Tutto ciò di cui Tim Peake ha bisogno sono i suoi ricordi, come un pezzetto tagliato dalla copertina dei suoi due figli, le fotografie della famiglia e degli amici. “Ho portato anche l’orologio che mia moglie mi ha dato nel nostro settimo anniversario” – ha specificato l’astronauta – “e alcune monete che commemorano la missione, che poi dono al mio rientro”.

Tra le altre cose, l’astronauta ha portato con sè tutto ciò che gli occorre per le varie attività da svolgere sulla stazione spaziale. Ad esempio, le magliette per sostenere certi gli eventi, come i programmi didattici per i bambini delle scuole – Mission X e Astro Pi – e anche un abito elegante da indossare in eventuali occasioni, come quando gli è stato chiesto di presentare un premio ad Adele ai Brit Awards.

Anche la bandiera del U.K. fa parte delle cose messe in valigia da Tim. L’ha esposta ad esempio durante il Giorno di San Giorgio e il Giorno di San Patrizio, mentre ha fatto un piccolo messaggio video dedicato ad ogni paese quando era il loro giorno nazionale.

Fondamentali sono gli indumenti di compressione, che comprimono le parti inferiori del corpo di piloti e astronauti durante quelle fasi di volo soggette ad accelerazioni estreme, e di conseguenza ad alti carichi di forza di gravità. In questo modo si impedisce al sangue di scorrere verso il basso assicurando invece un costante apporto al cervello e dunque evitando possibili svenimenti.

Infine, un viaggio nello spazio non si può fare senza un mp3, per ascoltare non solo la musica, ma anche interessanti podcast di scienze.

 

 

di Marianna Feo