Alla scoperta dei Giardini di Sissi a Merano

CONDIVIDI SU FACEBOOK

Per chi è amante dei fiori, del verde e della natura e si trova dalle parti di Merano, c’è un luogo assolutamente da non perdere: il parco di Castel Trauttmansdorff, un tempo domicilio invernale dell’imperatrice Elisabetta d’Austria, la famosa Sissi a cui sono state dedicate serie TV, romanzi e altre opere.


All’ombra del castello, su 12 ettari di terreno suddivisi in quattro grandi aree tematiche, cioè a dire Nord America, Asia Orientale, Mediterraneo, deserti, ambienti alpini, si estendono 80 ambienti botanici che ospitano piante provenienti da tutto il mondo. Un meraviglioso intreccio fra natura, cultura e arte con diverse stazioni multisensoriali, giardini a tema, padiglioni artistici ed esemplari rari del regno animale.

Il tutto osservabile anche da particolari postazioni, come per esempio il Binocolo di Matteo Thun, una piazzola trasparente che dà quasi la sensazione di librarsi verso l’alto. Ma in generale è la forma stessa di anfiteatro naturale terrazzato del parco, a lasciare ampio spazio a magnifiche vedute sull’ambiente alpino circostante e su Merano.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fra le attrazioni più sorprendenti del parco ci sono la Serra e il Terrario, dove si possono osservare specie vegetali tropicali e insetti particolari, tra cui formiche oricoltrici, rettili e locuste del deserto. E poi zone come il “Giardino degli Innamorati”, un’area costellata di piante profumate e opere artistiche, e il Laghetto delle Ninfee, posto al centro dell’anfiteatro naturale, che ospita il palcoscenico galleggiante in cui andrà in scena prossimamente il World Music Festival.

Per scoprire le nuove tariffe e gli orari d’apertura basta collegarsi al sito web: http://www.trauttmansdorff.it

di Massimo Reina