San Gimignano: conosciamo insieme la città delle cento torri

CONDIVIDI SU FACEBOOK

San Gimignano è uno dei borghi medievali più famosi al mondo. La “città dalle cento torri”, che si trova nel cuore della campagna Toscana, in provincia di Siena, svetta su un colle che domina la Valdelsa e che secondo le ultime ricerche, era sicuramente abitato già in epoca etrusca. Un luogo incantevole da visitare, specie in estate, e non solo per la sua storia secolare.

Al di là del soprannome, San Gimignano contava in realtà solamente 72 Torri all’epoca del suo massimo splendore (oggi ne rimangono in piedi solo 14), attorno all’anno Mille, quando questo bellissimo borgo medioevale era un importante crocevia per i mercanti provenienti da varie parti d’Italia, e per i pellegrini e i cavalieri che provenienti dall’Europa, percorrevano la via Francigena, la più importante forse arteria di comunicazione dell’epoca, per recarsi a Roma.

Ancora oggi, dentro alla sua imponente cerchia di mura, è possibile godere di uno spettacolo visivo unico: come in un viaggio a ritroso nel tempo, è facile “perdersi” tra le sue viuzze caratteristiche e le sue torri svettanti verso il cielo. Magari soffermandosi di volta in volta in uno tanti negozi caratteristici di vini, salumi, formaggi e armature, o in qualche locanda, per assaporare qualche prelibatezza locale, come un bel piatto di fave e prosciutto, di cinghiale e polenta o di salumi D.O.P. dal suino Cinto toscano, accompagnati da un bel calice di Vernaccia.

Una delle stagioni migliori per visitare San Gimignano è l’estate: è in questo periodo infatti che la cittadina si anima della presenza non solo di migliaia di turisti, ma soprattutto di un vasto programma di eventi (Accade d’estate 2017) che accompagna visitatori e abitanti fino al 30 settembre con decine di concerti, spettacoli all’aperto, mostre, feste e degustazioni.

 

di Massimo Reina