Nuova Zelanda: 5 cose che puoi fare nella terra di mezzo

CONDIVIDI SU FACEBOOK

La Nuova Zelanda è la meta ideale se ami fare surf e vedere paesaggi incontaminati,  arcobaleni, fiumi, montagne innevate, laghi e tanto, tantissimo verde.  Si tratta di un territorio variegato,  da esplorare in tutti i suoi aspetti – mare, montagna, foreste – abitato da un popolo accogliente e dove sono tangibili le testimonianze della grande civiltà dei Maori. Ecco 5 cose che puoi fare nel paese in assoluto più lontano dall’Italia.

Nuova Zelanda
Nuova Zelanda

1 Puoi  immergerti nella cultura tribale

Se vai in Nuova Zelanda non puoi perderti l’esperienza di immergerti nella cultura tribale che ha influenzato questa terra. Questo è infatti  il paese celebre per i Maiori, una popolazione tribale che vive a stretto contatto con la natura. Si può conoscere questa cultura da vicini, partecipando a tour organizzati, che ti porteranno a conoscere il modo di vivere di questa tribù. Durante questo viaggio oltre a ricevere il classico saluto naso a naso, potrete partecipare alle danze tradizionali – da cui deriva il rituale della squadra di rugby All Black – assistere alle cerimonie e dormire in una vera capanna del villaggio.

2 Puoi organizzare un soggiorno al mare in inverno

La Nuova Zelanda, trovandosi dall’altro lato del  mondo rispetto all’Italia, le stagioni sono invertite, per cui è tra quelle mete dove si può andare al mare in inverno e godere di un clima temperato. Il periodo migliore per andare in Nuova Zelanda è l’estate che va da dicembre a marzo – anche se questi sono i mesi di maggior affollamento. Se invece si vuole visitare il paese in inverno, è meglio scegliere l’Isola del Nord, più mite rispetto a quella del Sud, dove ci si può recare in montagna.

Cultura tribale
Cultura tribale

3 Puoi fare sport estremi

La Nuova Zelanda è un luogo dove viene praticato il bungee jumping, in particolare a Queenstown, uno dei posti più alti  e con una veduta incredibile sullo Skippers Canyon. Inoltre in questa terra è nata una nuova pratica, lo Zorbie, dove si è legati ad una palla gigante e spinti giù per una collina. La Nuova Zelanda è inoltre la terra degli amanti del rafting, del paracadutismo, del surf e della vela.

4 Puoi visitare il posto con il nome più lungo del mondo

Si chiama “Taumatawhakatangihangakoauauotamateaturipukakapikimaungahoronukupokaiwhenuakitanatahusi” ed è una collina che ha il nome geografico più lungo del mondo, composto da 85 lettere e significherebbe “la vetta dove Tamatea, l’uomo dalle grandi ginocchia conquistatore di montagne, salì e suonò il flauto per la sua amata”.

Sport estremi nuova zelanda
Sport estremi nuova zelanda

5 Puoi assaggiare una delle cucine più buone

In Nuova Zelanda cucinano molto bene, anche se il paese non ha una vera e propria cultura gastronomica. Quest’ultima è stata influenzata da tutte le cucine del mondo e il risultato è una cucina fusion molto buona. Tra le prelibatezze da provare: l’agnello la kumara – una patata dolce che cresce solo in Nuova Zelanda – i formaggi i meat pies – tortine di pasta sfoglia ripiene di composti informi di carne di ogni genere. Il dessert tipico è la pavlova, una zuccherosa meringata con kiwi e fragole.

Nota della redazione  vi consigliamo, se andrete a Queenstown e avete voglia di mangiare qualcosa di GIGANTE, di fare una visitina a Fergburger Sedetevi al bancone e ordinate un Big Al, ve lo ricorderete per tutta la vita, è assicurato!

di Marianna Feo