Eguisheim: cosa vedere in questo borgo incantato

CONDIVIDI SU FACEBOOK

Eguisheim è un piccolo borgo molto delizioso che si trova in Alsazia. Abitato da poco più di mille anime, questo luogo è a pochi chilometri dalla più famosa Colmar. Chi visita questo borgo resta affascinato dalle stradine acciottolate, il castello e le chiesette antiche che regalano un’atmosfera fiabesca. Nel 2003, Eguisheim è stato inserito tra i Borghi più belli della Francia ed inoltre vanta oltre 300 ettari di vigneti e si classifica come una  delle capitali enogastronomiche dell’Alsazia.

Eguisheim
Eguisheim

Potreste farvi un giro in primavera, quando il borgo si dipinge della varietà di coltivazioni floreali; non a casa sono gli stati assegnati diversi premi come “città fiorita”. Ad Eguisheim  possiamo ammirare le sagome di tre castelli: quelli di Weckmund e Wahlenbourg dell’XII secolo e quello di Dagsbourg del XIII secolo.

Questa cittadella fortificata è racchiusa da stradine concentriche, le Rue de Remparts, e si può vedere ancora la cinta muraria a doppia parete – costruita nel Medioevo a scopo difensivo – dove le case risultano addossate alle mura creando un effetto pittoresco. Da sfondo a questo borbo c’è il Castello dei Conti (visitabile all’interno)  risalente all’VIII secolo, dove nacque Papa Leone IX, le cui reliquie si trovano nella Chapelle St-Léon.

Stradine di Eguisheim
Stradine di Eguisheim

Molto bella è la Fontaine St. Léon, nella piazza principale, oltre ad altre fontane monunentali come quella nella Piazza del Mercato, costruita nel 1557 e riconosciuta come Monumento Storico. Non mancano poi edifici dalla forma originale come il “pigeonnier”, che un tempo ospitava i piccioni.

Fontana di Eguisheim
Fontana di Eguisheim

Da vedere è anche la chiesa dei Santi Pietro e Paolo di origine romanica dove si trova una bellissima scultura di legno policromo, la “Vergine che si apre”, opera unica nel suo genere in Alsazia. Eguisheim è inoltre un borgo ricco di eventi durante l’anno: l’ultima settimana di agosto si svolge la festa del vino, la celebrazione più antica di tutta l’Alsazia. A settembre il festival dei sapori musicali e nel mese di dicembre il mercatino natalizio.

 

di Marianna Feo